Le feste si vivono anche attraverso i loro sapori

 Scoprite come decorare la tavola di Natale con questi semplici consigli

Come decorare la tavola di Natale

Le feste sono l’occasione giusta per riunire la famiglia gustando piatti prelibati, coccolati dal tepore delle mura domestiche e dalla magica atmosfera natalizia. Allestire la perfetta mise en place non è un’impresa impossibile: servono solo un pizzico di creatività, la scelta di uno stile e l’attenzione per i dettagli che spesso fanno la differenza. 3F TENDENZE vi presenta alcune idee per decorare la tavola di Natale, rendendo indimenticabile la festa più attesa dell’anno.

... Piatti e bicchieri ...

Natale è sinonimo di calore, atmosfera e tradizione. La tavola delle feste deve essere qualcosa di speciale! Cominciate con la scelta della tovaglia: potete optare per una tradizionale con accenti country, caratterizzata dal rosso e dal verde , le tonalità tipicamente natalizie, oppure per dei runner, elementi in grado di dare un volto fresco e nuovo alla vostra mise en place. La scelta delle posate e delle stoviglie ha notevole importanza nel decidere come decorare la tavola di Natale. Se volete dare un tocco natalizio potete scegliete una tovaglia colore rosso acceso e dei piatti decorati con motivi che richiamano il periodo. Fondamentale, la scelta di bicchieri e calici per il vino, con gli immancabili flute per il brindisi. Ricordate di lasciare il giusto spazio tra i posti a tavola, ogni ospite deve disporre di almeno 60 centimetri, per una migliore comodità.


I colori della mise en place – Verde, oro, rosso o bianco e nero?

Quando ci si appresta a decidere come decorare la tavola di Natale, la scelta dei colori è molto importante. Il verde, l’oro e il rosso richiamano la tradizione mentre il blu, l’azzurro e l’argento sono una scelta elegante per una tavola dalle caratteristiche più moderne. Uno dei trend più recenti è l’accostamento di bianco e nero, un’accoppiata sempre vincente per un Natale di stile, con una punta di estrosità. Il mix di nero e oro è altrettanto di tendenza così come il “total white”.

La scelta del centrotavola fai da te

Sarete voi a dare un tocco magico alla tavola di Natale, con l’aggiunta di un dettaglio unico, frutto della vostra fantasia e creatività. Un centrotavola “fai da te” caratterizza in modo originale la mise en place. Candele, fiori, frutta secca e palline natalizie sono gli elementi classici del filone: potete optare per una scelta minimal, con un vassoio d’argento abbellito da candele rosse e rami di agrifoglio, oppure per un esemplare moderno, caratterizzato da colori metallici e da elementi naturali, come pigne e palline di Natale racchiuse in una campana di vetro. Il profumo delle candele e dei fiori non deve essere troppo forte e il centrotavola deve essere basso, permettendo la conversazione e il contatto visivo tra i commensali.

L’importanza dei segnaposto

Deliziosi e scintillanti o semplici e divertenti, i segnaposto sono utili e possono anche trasformarsi in piccoli regali per gli ospiti. Date un mood naturale alla vostra tavola con dei segnaposto creati con rametti, foglie secche e bacche oppure realizzate dei cartoncini personalizzati a forma di angioletto, pupazzo di neve e stella cometa, dipinti in oro o in argento con della semplice vernice spray.


Idee attorno alla tavola

Rivestite anche le sedie con colori natalizi. Aggiungete cuscini colorati e nastri per dare brio al vostro arredamento e del vischio sull’uscio. Il Natale è una festa unica: lasciatevi ispirare dal suo magico spirito e trasformate la vostra casa.

Fonte: Dalani


... SEMPRE ...

Come apparecchiare una tavola perfetta

La tavola deve sempre essere curata nei dettagli e avere sempre con un tocco personale sia che decidiamo di invitare in nostro responsabile di lavoro oppure che siano i nostri amici del cuore. Ecco una semplice guida per una "mise en place" perfetta ed elegante ma con qualche suggerimento per renderla speciale. Apparecchiare può diventare un'arte.

 

Assicurati di avere a portata di mano: Tovaglia in cotone o lino - Piatti di porcellana - Bicchieri - Posate -Tovaglioli coordinati alla tovaglia - Piattino all'altezza delle posate per i piccoli panini - Piccolo centrotavola o piccoli segnaposto - Sottopiatti, tanti quanti sono gli ospiti

La scelta della tovaglia: È preferibile scegliere un colore neutro per facilitare l'abbinamento con i piatti ma, se avete un servizio bianco candido, potete anche sbizzarrirvi con colori accesi evitando fantasie troppo floreali. Se per vostra fortuna avete ereditato le magnifiche tovaglie delle nonna, usatele! Il successo e i complimenti sono assicurati! La dimensione dovrà sempre coprire tutto il tavolo, sia che abbiate un tavolo rettangolare, quadrato o rotondo e dovrà scendere di almeno 30/40 cm per lato. Se disponete di un tavolo rotondo, potrete optare per la table habillè; la tovaglia dovrà essere rigorosamente tinta unita e toccare terra su tutti lati, sopra porre una tovaglia quadrata che scenda di almeno 35 cm per lato.

Disposizione dei commensali: lo spazio per ogni commensale dovrà essere di circa 60 cm e il galateo prevede che accanto ai padroni di casa, siedano gli ospiti di maggior riguardo. Disposizione dei piatti: disporre i sottopiatti che non dovranno mai essere tolti dalla tavola e sopra di essi il piatto piano e il piattino dell'antipasto. Non è elegante posizionare in tavola i piatti fondi ma è consigliabile tenerli in cucina per servire direttamente il primo piatto. Il piattino del pane va posizionato in alto a sinistra del sottopiatto.

 

Posate: a destra si posizionano i coltelli, sempre con la lama verso l'interno e il cucchiaio con il lato concavo rivolto verso l'alto.  A sinistra le forchette, posizionate con i rebbi verso l'alto. Sia il coltelli che le forchette dovranno essere in numero pari alle portate che servirete senza mai superare le 3 per lato.  Si usano sempre prima le più esterne al piatto.  Il cucchiaino da dessert deve essere posizionato davanti al piatto con l'impugnatura a destra e il lato concavo verso l'alto.

Tovagliolo: Evitiamo sculture di tovaglioli o strani origami, limitiamoci a posizionare il tovagliolo a destra oppure a sinistra del piatto accanto alle posate piegato a triangolo oppure rettangolare.  I tovaglioli dovranno essere rigorosamente di tessuto abbinati alla tovaglia e molto morbidi.. 

 

I bicchieri: dovranno essere necessariamente trasparenti e preferibilmente non colorati, non è elegante che i commensali non vedano cosa contengono i bicchieri. Inoltre dovranno essere posizionati in altro alla destra del piatto e in ordine da sinistra a destra: acqua, vino rosso, vino bianco. La flute per lo champagne non dovrebbe essere posizionata sul tavolo in quanto l'aperitivo andrebbe servito prima di sedersi a tavola. Eventualmente si può aggiungere, poco dietro i bicchieri, un bicchiere per il vino da dessert

 

Il centro tavola: non deve mai oscurare la visuale tra i commensali seduti al tavolo. Si può optare per i classici fiori, rigorosamente freschi, ma il profumo non deve mai sovrastare il profumo dei vostri piatti. Potrete in alternativa creare una composizione utilizzando qualche cosa che ricordi il tema dell'incontro oppure per una cena speciale potrete accedere delle candele basse magari posizionandole su un piccolo specchio che esalterà la magica luce delle candele. In alternativa si possono realizzare piccoli segnaposto magari con un piccolo vaso e un singolo bellissimo bocciolo. Il caffè non andrebbe mai servito al tavolo ma comodamente seduti sul divano magari accompagnato da piccoli biscottini. Ora tutto è pronto per i vostri ospiti!

 

(Fonte da Pianeta Donna)