Rispetto degli animali

Dobbiamo svuotare le gabbie, non renderle più grandi.

 (Tom Regan)

In diversi Stati dell’Europa e del mondo le esposizioni e gli spettacoli con gli animali sono proibite, mentre in Italia queste attività sono ancora consentite e spesso regolate da leggi anacronistiche. Questo è la vita di migliaia di animali che contro natura sono costretti per fini commerciali ad esibirsi e vivere nei circhi, nelle mostre faunistiche itineranti, negli zoo e nei delfinari. Noi diciamo no allo sfruttamento degli animali a fini di intrattenimento ed esposizione. Non è divertente né educativo vedere un animale sfruttato, confinato, costretto ad esibirsi negli shows e quindi soggetto ad addestramenti, violenze e privazioni. Il rispetto degli animali parte dalla conoscenza della loro vera natura che non si impara in queste strutture. Gli  animali tenuti prigionieri sono, loro malgrado, fantasmi di loro stessi perché ridotti in stato di schiavitù.